Il leader del Movimento 5 Stelle propone di abolire la cassa integrazione: “è un orpello degli anni ’70”

7497533170_fbc9558029_zLa cassa integrazione? Un orpello inventato dalla famiglia Agnelli negli anni ’70. E per me non è neanche costituzionale, perché discrimina“. Queste le parole di Beppe Grillo, che precisa: “Va abolita, certamente. Il taglio servirà, con altre misure, a finanziare il reddito di cittadinanza proposto dal M5S“. E alla domanda se vada abolita, il leader dei Cinque Stelle risponde: «Certo. Il taglio servirà, con altre misure, a finanziare il reddito di cittadinanza proposto dal M5S”. E continua «dobbiamo salvare quelli che non ce la fanno, con il reddito di cittadinanza e sostenendo le piccole e medie imprese».

Beppe Grillo è tornato a picchiar duro contro il governo parlando di uno dei suoi cavalli di battaglia: il “reddito di cittadinanza” e spiegando con quali altre misure potrà essere finanziato. «Con una riforma fiscale – dice – togliendo tutte le tasse dal lavoro, via l’Inps, via tutti questi ammortizzatori sociali» spiega.

Il leader dei grillini, sulla situazione politica, aggiunge: “Andiamo subito al voto, anche con il Porcellum, se modificano la legge elettorale la modificano esclusivamente per non farci partecipare alle elezioni“. Sulle elezioni continua definendole una messinscena perchè il governo Pd-Pdl era già cosa decisa. “Ci hanno preso per il culo” tuona sul suo blog. “Il governo delle larghe intese era già stato deciso prima delle elezioni con la benedizione del pdmenoellino ad honorem  Giorgio Napolitano”

© Riproduzione Riservata

Commenti