Champions League: dopo il pareggio con il Real Madrid la qualificazione è ancora aperta.

int_130830_Real_Madrid_excited_to_face_Juventus_in_Champions_LeagueAllo Juventus Stadium, finisce 2-2 tra Juventus e Real Madrid. La Juventus,dopo due pareggi e una sconfitta nelle prime tre partite di Champhions League, può ancora sperare nella qualificazione grazie al pareggio portato a casa. La squadra di Conte ha dominato il primo tempo grazie ad un rigore di Vidal. Ma nella ripresa è sceso in campo un Real più convinto che ha ribaltato il risultato con Ronaldo e Bale. La Juve non si è arresa e il pareggio è arrivato con Llorente. Una partita che, tutto sommato, lascia ancora una speranza ai bianconeri. Nonostante l’ultimo posto nel girone (per la vittoria del Copenaghen sul Galatasaray), la Juventus sa di potersela ancora giocare, galvanizzata dal risultato di ieri in Champions League contro il Real Madrid. I bianconeri possono sfruttare il prossimo turno, in cui affronteranno in casa il Copenaghen.

Abbiamo giocato alla pari contro una squadra galattica costruita per vincere tutto, Champions compresa” ha commentato il tecnico bianconero Antonio Conte. L’allenatore bianconero promuove la sua Juventus. “Do un voto alto, non può essere altrimenti. Abbiamo fatto una grandissima partita, il primo tempo è stato perfetto sotto tutti i punti di vista, specie dell’intensità. Poi nella ripresa era inevitabile ci fosse un calo dopo un primo tempo a ritmi fortissimi e la sesta partita in 18 giorni. Con elementi come quelli del Madrid paghi dazio. Hanno una lista di giocatori fortissimi in ripartenza. E’ normale e nonostante questo c’è stata grande determinazione, grande voglia. Noi abbiamo fatto molto bene e Casillas è stato il migliore per loro“.

 

© Riproduzione Riservata

Commenti