La scrittrice Banana Yoshimoto, il cui vero nome è Mahoko Yoshimoto, ha cominciato a far parlare di sè già dal 1988, con il romanzo Kitchen (oggi tradotto in venti lingue) che ha conquistato un grandissimo numero di lettori. Da allora è stato un crescendo di successi. La semplicità, almeno apparente, dello stile è stata spesso compensata dalla forte carica polemica e dai tanti temi, talvolta scabrosi, che la scrittrice affronta con grande disinvoltura.

E a novembre Banana Yoshimoto ritorna con questo romanzo tutto nuovo. “A proposito di lei” racconta una storia che pagina dopo pagina, ricordo dopo ricordo, cattura il lettore lasciandolo con il fiato sospeso.

LA TRAMA: Yumiko e Shoichi sono due cugini, figli di sorelle gemelle che, pur essendo stati molto legati da bambini, per anni non si erano più frequentati. Si ritrovano quando Shoichi, eseguendo le ultime volontà della madre, va a trovare Yumiko, rimasta orfana di entrambi i genitori, per prendersi cura di lei. La donna soffre di un grave problema di memoria che le impedisce di ricordare il proprio passato. La sua vita trascorre solitaria e senza scopo in una specie di limbo separato dalla realtà. Shoichi, con affetto e pazienza, riesce gradualmente a risvegliare la sua memoria, ma assieme ai ricordi riaffiorano rivelazioni drammatiche. Yumiko rivive un trauma terribile subito da bambina, fino a quel momento rimosso: un efferato omicidio compiuto dalla propria madre. Grazie a questa scoperta la nebbia si dirada e il passato le appare per la prima volta chiaro. Ma la discesa negli inferi della memoria non è ancora finita: un’altra rivelazione, ancora più sconvolgente, attende Yumiko.

© Riproduzione Riservata

Commenti