Dalle pubblicità in tv al teatro, al film con Federico Moccia, fino al primo film horror 2.0 dal titolo “La festa”. Il grande salto di Simone Riccioni.

Simone RiccioniSi chiama Simone Riccioni, classe 1988, il nuovo bello della tv. Al suo attivo tante pubblicità (Novi, Smemoranda, Gillette), un passato da modello e una parte nel film “Com’è bello far l’amore” di Fausto Brizzi. Ma è con il film  “Universitari – molto più che amici” di Federico Moccia, dove interpreta l’universitario Carlo, che il bel Riccioni ha spiccato il volo. Dopo “Universitari”, infatti, sarà la volta del film “la Festa” il primo film 2.0 di genere horror che sarà possibile vedere gratis su Dailymotin e Youtube già il 31 ottobre 2013. Nel film Simone interpreta il controverso e tenebroso personaggio di Francesco, un vero e proprio bad boy. Ma Simone Riccioni è anche un ragazzo con la testa sulle spalle. Oltre ad una laurea in Scienze motorie, ha aperto una piccola azienda di anelli della fortuna MASVAS. Il suo sogno nel cassetto? Avere una bella famiglia e stringere la mano a Michael Jordan…e nell’attesa che i suoi sogni si realizzino,  Simone Riccioni si racconta a Blogtaormina in questa intervista.

Da cosa è nata l’idea di fare l’attore?

L’idea di fare l’attore è nata dal teatro, precisamente dai Musical, la mia prima passione. All’inizio pensavo che recitare fosse da vere femminucce, poi facendolo me ne sono davvero innamorato.

I tuoi genitori ti hanno appoggiato in questa scelta?

Non da subito. Probabilmente volevano vedere se davvero avessi un grande amore per questo mondo. Così, nel frattempo, ho deciso di prendere una laurea in scienze motorie dello sport a Milano. Adesso, fortunatamente, sto facendo ciò che amo.

Ricordi il tuo primo provino?

Si. Feci una figuraccia incredibile, iniziai a balbettare, ero emozionatissimo!

Cosa hai provato quando Federico Moccia ti ha scelto per interpretare “Universitari – molto più che amici”?

Sono ancora incredulo! Non mi sembra vero di essere riuscito a fare il protagonista in un film! Sono davvero contento e ringrazio Federico per questa enorme possibilità.

Devi parte della tua popolarità al tuo ruolo nel film di Moccia. Ci sono somiglianze tra te e Carlo, il personaggio che interpreti in Universitari?

Si, diciamo che la gran parte della mia popolarità è dovuta a questo film. Per quanto riguarda il personaggio, mi sento abbastanza diverso caratterialmente da Carlo, ma anche abbastanza simile nell’essere tenace e sognatore come lui.

Hai mai recitato in teatro?

Si, in vari musical. Proprio qualche giorno fa, ho incontrato un regista, Claudio Proietti, con il quale inizierò uno spettacolo teatrale, non voglio svelarvi il titolo ma tra poco sarò in teatro.

Il 31 ottobre uscirà il film “La festa” dove tu interpreti Francesco. Mi parli del tuo personaggio?

Questo personaggio si scosta molto da quello di Carlo nel film Universitari. Diciamo che è un bad boy, un ragazzo che sa di essere il bello della situazione, che ha tutte le donne possibili ai suoi piedi e che ha dei vizietti che vanno dal fumo alla droga.

 Che rapporto hai con la religione?

Un rapporto personale come credo ogni persona ne abbia uno.

C’è un film in cui vorresti o avresti voluto recitare?

Si: i film “Pirati dei Caraibi” e  “Space Jam” con il mitico Michael Jordan

C’è una frase o una citazione che ti rappresenta?

Non permettere mai a nessuno di dirti che non sai fare qualcosa… neanche a me! Ok? Se hai un sogno, tu lo devi proteggere. Quando le persone non sanno fare qualcosa lo dicono a te che non lo sai fare. Se vuoi qualcosa… vai lì e inseguila!

Qual è il tuo film preferito?

“La vita è bella” di Benigni

Qual è il tuo libro preferito?

“Il signore degli anelli”.

Ti consideri fuori dal mondo o parte di esso?

Mi considero fuori dal mondo.

Rinunceresti a qualcosa per la carriera? Se si cosa.

Si, per amore forse rinuncerei o valuterei il tutto.

Progetti per il futuro?

Ho appena aperto la mia piccola azienda di anelli della fortuna MASVAS e sono in commercio da pochissimo sul sito www.masvas.com. Poi c’è in cantiere una fiction e spero che le cose possano proseguire su una bella direzione. 

Il tuo sogno nel cassetto?

Avere una bella famiglia, realizzarmi in ciò che amo e stringere la mano a Michael Jordan.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=qFfuFaZ1iFk[/youtube]

 

 

© Riproduzione Riservata

Commenti