Enna, coppia gay si “sposa”ENNA – E’ la prima coppia gay iscritta nel registro delle unioni civili. E questa è la notizia. Ma dentro la notizia ce n’è un’altra: lo stupore delle due donne che non si aspettavano tutto questo rumore attorno ad una storia, per loro, assolutamente normale.

Siamo ad Enna. Ci sono due donne, Teresa Rizza, 48 anni, e Rita Corrao, 30 anni, da 13 anni insieme. La prima, già spostata e con un figlio, Simone,26 anni che vive con la coppia.

Tutto comincia 13 anni addietro

Teresa cosa è successo?

“Niente. Ma proprio niente. Io rinnego gli schemi, le etichette. Mi sono separata dopo 5 anni di matrimonio. Su Internet ho conosciuto Rita, per via di una passione per un gruppo musicale. Da li’ ci siamo frequentate virtualmente, poi viste. E tutto il resto viene da se’.

Ma ti sei scoperta gay?

“Ma no. Assolutamente. Mi sono innamorata. Punto”

Per te l’amore non ha sesso?

“Per me si. Io non mi sento né gay, né etero.

Come mai la decisione di ufficializzare il vostro rapporto?

“Per una questione pratica, legata a vicende quotidiane. Anche se recentemente abbiamo vissuto una problematica legata alla salute e devo confessare che siamo state trattate non bene, ma benissimo.”

Ce la vuoi raccontare?

“Sono stata colpita da un tumore al seno. E operata in ospedale a Catania. Medici e infermieri sapevano della nostra condizione, anche perché non ne abbiamo mai fatto mistero, e ci hanno coccolate e trattate con riguardo, ma assoluta normalità.”

A proposito degli altri, come vi guardano ad Enna?

“Benissimo. Mai uno screzio, mai un atto legato ad omofobia. Siamo piene di amici. Conduciamo una vita tranquilla..”

Tuo figlio?

“Lui è sereno. Vive il nostro rapporto con naturalezza. Ed è stato molto felice della ufficializzazione del nostro rapporto.”

Avete festeggiato l’evento?

“Ancora no. Appena ci consegneranno l’attestazione, allora faremo una grande festa. Con tutti quelli che ci vogliono bene e stanno attorno a noi con affetto e attenzione”.

© Riproduzione Riservata

Commenti