Squadra Antimafia 6, Questore Licata 660x330

E’siciliano. E’ gentile e molto affabile. Ama il teatro e la sicilianità. In Squadra Antimafia è il questore Licata, quello che fa i cazziatoni a Calcaterra e si commuove se perde qualcuno della squadra. E’ il riferimento per quelli della Duomo. Ed è anche un grande attore.

Perché hai scelto di interpretare Squadra Antimafia?

“Noi attori non è che spesso scegliamo. Ci sono dei provini da fare e ci si va, come si fa per qualunque altro lavoro. E’ anche vero che ero in una condizione che non mi conveniva rifiutare perché il prodotto era buono, un prodotto Taodue, canale 5.  Il cast era fatto da attori importanti che conoscevo, per cui anche se per poche pose ho fatto il provino e certo desideravo entrarci”.

Preferisci fare il cattivo o il buono?

“Preferisco fare il buono perché spesso col cattivo si cade in un cliché. Il buono ha più sfaccettature per certi versi o forse per me è più complicato. Non che sappia fare bene il cattivo, però mi interessa di meno interpretare il cattivo anche se poi per il pubblico il cattivo è il personaggio più simpatico”.

Come ti prepari ad interpretare un ruolo?

“E’ come un tarlo dentro. Io sto parlando con te ma il pensiero della serie che adesso vado ad affrontare non mi ha mai abbandonato. Ho alcune scene in testa già da più di un mese e mi entrano dentro. So che quelle scene mi danno la chiave per tutta la serie. Perché ogni serie sembra uguale alle altre ma i personaggi subiscono delle piccole differenze nel linguaggio, nel modo di essere. Quindi l’approccio è questo: ci pensi sempre, te le ripassi, te le rivedi, ogni giorno”.

Qualche anticipazione sul tuo personaggio nella sesta serie?

“Io sono sempre quello che fa i cazziatoni a Calcaterra, sono un punto di riferimento e quindi è strano che Licata abbia momenti di scoop o di cose strane. Nella sesta qualcosa succede, non posso dire cosa, ma qualcosina succede per cui il pubblico tentennerà. Però sostanzialmente Licata è lievemente cambiato nel corso degli anni. E’ passato dall’essere l’isterico che si arrabbia, all’essere un po’ più sarcastico e calmo. L’anno scorso era decisamente commosso per la perdita di Claudia Mares. Era un Licata stordito da questa perdita. Quindi ogni anno ha delle possibilità in più per mostrare delle sfaccettature”.

[vimeo]https://vimeo.com/76519783[/vimeo]

© Riproduzione Riservata

Commenti