Davanti a numerosi sindaci, assessori, professori universitari, ingegneri, architetti, avvocati e notai, visibilmente soddisfatto, il vice sindaco di Taormina Salvo Cilona ha rivolto il saluto della città ai presenti. «Sono molto emozionato ed è un onore per me partecipare a questo prestigioso evento culturale che vede presenti personalità illustri del mondo accademico universitario, massimi esperti sul tema del territorio» – ha dichiarato il vice sindaco Cilona che ha poi aggiunto: «Il tema della serata merita grande attenzione – specialmente a Taormina – ed eventi come questi sono importanti e prestigiosi per la nostra città». Il vice sindaco ha poi portato i saluti del sindaco dott. Eligio Giardina, «che è stato trattenuto da altri impegni istituzionali».

Dopo i saluti del vice sindaco, quelli del vice presidente dell’Club UNESCO di Taormina – Valli D’Alcantara e D’Agrò, dott. Salvo Brocato, la giornalista Patrizia Tirendi, nelle vesti di moderatrice ha introdotto la scaletta della serata, divisa in due parti: la prima dedicata alla proiezione di un teaser dal titolo “Taormina: la diva mediterranea”, prodotto dalla DocNewsCAST – casa produttrice di audiovisivi d’autore della società Maurfix Srl – con la magistrale regia di Leopoldo Antinozzi, storico regista e documentarista RAI e la seconda parte dedicata alla presentazione del libro “Governo del Territorio e Dottrina Sociale della Chiesa in Architettura, Urbanistica, Ambiente e Paesaggio” dell’architetto Cesare Capitti, già Dirigente Capo del Servizio del Dipartimento Urbanistica dell’assessorato regionale del Territorio Ambiente della Regione Siciliana.

Al tavolo dei relatori erano presenti il Professore Giuseppe Trombino, ordinario di tecnica urbanistica presso la facoltà di Palermo, il professore Ferdinando Trapani e il professore Marcello Panzarella, tutti dell’università di Palermo. Tra i presenti il sindaco di Nizza di Sicilia, il dott. Giuseppe Di Tommaso, il sindaco di Riposto, il dott. Vincenzo Caragliano,  l’assessore di Giarre dott.ssa Piera Bonaccorsi, noti professionisti come la vice presidente dell’ordine degli architetti, l’architetto Alessia De Francesco, il presidente del Collegio dei Geometri e Geometri Laureati (CNGeGL) della provincia di Messina, il geometra Lino Ardito, l’architetto Angelo Di Mauro del noto studio consociato di architettura urbanistica S.C.A.U. Studio di Acireale e numerose altre personalità illustri.

La prima parte ha avuto un momento di grande suggestione che ha emozionato non solo i taorminesi ma tutti i presenti che, durante la proiezione del teaser “Taormina: la diva mediterranea” del regista Leopoldo Antinozzi, sono rimasti ipnotizzati dalle suggestive sequenze del documentario, salvo poi – durante i titoli di coda – esplodere in un assordante applauso. Dopo una pausa di dieci minuti è iniziata la seconda parte dedicata al volume dell’architetto Capitti “Governo del Territorio e Dottrina Sociale della Chiesa in Architettura, Urbanistica, Ambiente e Paesaggio” edito dalla Qanat. In sala presente anche la casa editrice nella persona del dott. La Barbera. Si sono succeduti gli interessanti interventi dei tre relatori e una conclusione dello stesso autore, al quale sono state fatte alcune domande dai presenti in sala che hanno testimoniano l’alto interesse dell’uditorio per il tema trattato dall’autore del volume. Infine, prima di congedare i presenti, un commovente saluto all’ing. Enrico Giardino, stimato ex dirigente RAI, grande amico comune dell’editore Maurizio Andreanò e del regista Leopoldo Antinozzi, tra le più acute menti e raffinate penne che Blogtaormina abbia mai avuto: a lui è stato dedicato l’evento.

© Riproduzione Riservata

Commenti