È stato rintracciato e arrestato dalla Polizia di Taormina e Adrano, Giuseppe Liotta, 25enne pluripregiudicato, autore di due rapine, una in gioielleria a Giardini Naxos del 17 settembre scorso, fallita perché i malviventi erano stati messi in fuga dal proprietario, e un’altra messa a segno il 28 agosto a Belpasso, ai danni di un supermercato.

Taormina, Polizia arresta rapinatore seriale

L’uomo è stato fermato ieri mattina, intorno alle 10.30 circa, nascosto nell’appartamento, ad Adrano, di un altro pregiudicato 40enne. Liotta è accusato inoltre di porto abusivo di arma da fuoco e ricettazione. Già sottoposto al regime di Sorveglianza Speciale con obbligo di dimora, l’uomo si è reso irreperibile da 45 giorni. Le immagini del sistema di videosorveglianza della gioielleria di Giarini Naxos hanno confermato il ruolo del venticinquenne che, armato di pistola e a viso scoperto, ha fatto irruzione nell’esercizio commerciale.

L’appartamento di Adrano era solo l’ultimo dei nascondigli. L’operazione di polizia ha portato infatti ad un altro appartamento nelle vicine campagne di Adrano. All’interno della casa, i poliziotti hanno rinvenuto e sequestrato una pistola calibro 9 corto, con colpo in canna, perfettamente efficiente, ottenuta modificando una replica giocattolo, arma corrispondente a quella utilizzata nelle rapine. Trovata anche una motocicletta Kawasaki risultata rubata e con apposta la targa dello stesso ciclomotore Honda utilizzato per compiere la tentata rapina a Giardini Naxos.

I proprietari dei due appartamenti in cui i poliziotti hanno arrestato il malvivente e trovato la pistola ed il motoveicolo sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per favoreggiamento. L’arrestato è stato trasferito presso la casa circondariale catanese di Piazza Lanza.

© Riproduzione Riservata

Commenti