L’eccellenza cinematografica campana approda nell’America di Obama

La Notte CortaNel sud di un’Italia martoriata dalla camorra e dalla monnezza, un cineasta in erba ha deciso di fare del buon cinema, e lo fa nella propria città, San Salvatore Telesino, un piccolo centro del beneventano.

Ed è proprio da questa piccola realtà che nasce un prodotto cinematografico di qualità, che presto sarà distribuito in America per poi approdare in Italia solo alla fine del 2014.

La Notte Corta, cui titolo è tratto dal 14°esimo capitolo Luna e Gnac del libro Marcovaldo di Italo Calvino, è un cortometraggio prodotto dalla Fioridizucca Film, casa produttrice al suo secondo corto. Infatti, “ Trol” corto horror, nasce da un’idea di Paolo Fulvio Mazzacane, la cui ispirazione trae origine dal poemetto “Re orso” di Arrigo Boito, e arriverà per la gioia degli amanti dell’horror, nelle sale italiane a breve.

“La notte Corta” cui sceneggiatura porta la firma di Mazzacane, racconta la storia di una famiglia umile alle prese con un’illuminazione, poco gradita, di una grande azienda.

Come il grande Fellini, questo giovane regista ha saputo, con grande maestria, realizzare un piccolo contributo cinematografico carico di significato morale.

Paolo Fulvio Mazzacane, conosce bene la sua creatura, perciò si è avvalso della collaborazione di Marcello Altieri, direttore della fotografia, anch’egli campano, espatriato in America, il quale vanta collaborazioni del calibro di William Mesa, supervisor degli effetti visivi in “Il Fuggitivo” con Harrison Ford.

Come i grandi cineasti della bella vita italiana, Mazzacane sceglie con minuzia gli attori che danno vita ai personaggi del film.

Pierluigi Tortora, grande attore teatrale casertano, che ha calcato le scene al fianco di Toni Servillo, è Marcovaldo, il protagonista.

Tortora interpreta questo personaggio con la semplicità di chi talento ed esperienza ne ha, e non ha bisogno di tante presentazioni, perché egli stesso è arte. Accanto a Pierluigi Tortora hanno recitato: Ilaria Melillo (Domitilla) nei panni della moglie di Marcovaldo, Luigia Gionti nel ruolo di Isolina, Stefano Mazzarelli nel ruolo di Fiordaligi, e due piccoli attori, ma già bravissimi, Luca Giammattei ed Ezio Esposito, rispettivamente nei ruoli di Michelino e Pietriuccio; Fernando Votto nel ruolo di Godifredo.

Il cinema è finzione, è sogno, chissà che i prossimi vincitori della statuetta d’oro non siano proprio loro, i piccoli Fellini di Benevento.

[vimeo]https://vimeo.com/75902492[/vimeo]

© Riproduzione Riservata

Commenti