Assessore-Pina-RaneriL’assessore all’Arredo Urbano Pina Ranieri ha dichiarato il proprio impegno a risolvere l’annosa questione della segnaletica obsoleta presente nella città di Taormina. Le indicazioni stradali sia pubbliche che private, infatti, non vengono aggiornate da lungo tempo, creando non pochi disagi alla cittadinanza, ma soprattutto ai turisti che affollano l’ambita località turistica in ogni stagione dell’anno. Talora sopravvivono cartelli che segnalano locali commerciali non più esistenti; in altri casi, le informazioni stradali risultano contraddittorie o difficili da decifrare. È  opportuno, pertanto, coinvolgere in questo progetto di ammodernamento anche esercenti e albergatori che possano fornire indicazioni corrette e aggiornate in merito alla nuova ubicazione delle proprie attività. Si tratta di un’operazione lunga e minuziosa che richiederà tempo e buona volontà.

E’ stata definita, presso Palazzo dei Giurati, una mappa che riporta le zone e le località destinate ad accogliere la nuova cartellonistica. D’altra parte è opportuno sottolineare anche un altro increscioso problema che nel corso degli anni ha contribuito a determinare una cattiva gestione della segnaletica: mentre le indicazioni di strutture turistiche e alberghiere sono sorte a iosa, si è contestualmente registrata una quasi totale assenza di cartelli che dessero indicazioni e descrizioni di luoghi di interesse storico e culturale.

Sono stati affidati al dirigente comunale Giovanni Coco 39.000 euro (percentuale dovuta al comune di Taormina dai profitti del Teatro Antico) al fine di indire una gara d’appalto per la realizzazione di cartelli didattici. La disposizione delle tabelle di natura didattico-descrittiva è già stata puntualmente pianificata; in particolare le zone che accoglieranno questi cartelli sono le seguenti: Terme, Odeon, Naumachie, Mosaici e Parco Giovanni Colonna Duca di Cesarò. Inoltre è previsto l’impianto di alcuni segnali direzionali presso il Teatro Antico e il giardino pubblico. Il progetto include anche la produzione di cartelli direzionali che indichino località regionali e comunali di particolare interesse artistico nonché la realizzazione di indicazioni ad hoc presso la gradinata del Teatro Antico e in via Luigi Pirandello all’altezza della bella Villa Caronia. Possono dunque dichiarasi soddisfatti i residenti taorminesi da troppo tempo  sommersi da richieste di informazioni da parte di turisti confusi e disorientati?

© Riproduzione Riservata

Commenti