Unica data del Centro-Sud per la band di Liverpool, che si esibirà in uno show acustico esclusivo nella provincia campana.

Anathema
Gli Anathema tornano in Italia, e lo fanno con una gradita sorpresa per i tanti fan da anni accaniti sostenitori della band. Il gruppo ha aggiunto una data ulteriore a quella di Bologna, prevista per il 28 ottobre: sarà infatti di scena il 27 ottobre prossimo presso la Sala Auditorium del Centro Sociale di Salerno. Nell’unica data del Centro-Sud Italia, i fratelli Cavanagh si esibiranno in uno show acustico esclusivo nel quale porteranno tutta la magia e la poesia che tanto hanno caratterizzato le loro composizioni nel corso del tempo. Le emozioni da sempre suscitate con la loro musica saranno reinventate in uno stile innovativo, elegante e molto intimistico.
Ad aprire la serata ci saranno l’ALBA DI MORRIGAN, già in tour con gli Antimatter, e i NUDE, band salernitana di indiscusso valore che fornirà una versione più particolare dei propri brani di genere Indie Rock. Presenzierà alla serata anche l’artista Antonio Pannullo, con le sue opere pittoriche nella mostra “I Want You”.

La storia – Gli Anathema, dapprima Pagan Angel, si sono formati nel 1990. La registrazione della loro prima demo, An Iliad of Woes, riesce a catturare l’attenzione di alcune band già note nel mondo del metal inglese, favorendone la partecipazione a concerti di un certo rilievo come quello dei Paradise Lost e dei Bolt Thrower. La Peaceville Records rimane colpita dalla seconda demo, All Faith is Lost, tanto da decidere di stipulare un contratto con la band per quattro album. Nel novembre 1992 l’uscita di The Crestfallen, album di genere prevalentemente death metal con ritmi doom e sottili atmosfere gotiche. Serenades, il loro primo album completo.

Il 1994 è l’anno del loro primo tour europeo, nel frattempo viene registrato un nuovo disco, Pentecost III, nel quale si avverte una evoluzione delle sonorità e l’abbandono del growl da parte di Darren White, ma anche l’addio dello stesso White al gruppo. Vincent Cavanagh, chitarrista della band, prenderà il suo posto debuttando nella nuova veste di cantante nel tour con i Cathedral nel Regno Unito. Più tardi, la registrazione di The Silent Enigma, con testi più vicini alla quotidianità, agli aspetti emotivo-esistenziali, approdando ad un gothic più elegante e raffinato. Eternity del 1996 segna il completo abbandono della componente death nel gothic metal del gruppo e la sostituzione del batterista John Douglas con l’ex Solstice Shaun Steels.

Nel 1998, esce Alternative 4, che vede una totale rivoluzione della band nei suoi componenti: il bassista Patterson viene sostituito da David Pybus, il ritorno di John Douglas alla batteria e l’entrata di Martin Powell, tastierista dei My Dying Bride. Nell’album Judgement del 1999 avviene un totale distacco dal genere doom-metal, ma le composizioni continuano ad essere invase da una forte malinconia, mentre si fanno più evidenti le influenze dei Pink Floyd e dei Radiohead. Dal gothic metal si passa al gothic rock. Approda nel gruppo Jamie Cavanagh, mentre Daniel Cavanagh decide di abbandonare il progetto per suonare con gli Antimatter. L’album A Natural Disaster segna il ritorno di Daniel. Dopo sette anni di silenzio, nel 2010, gli Anathema realizzano il loro ottavo album We’re Here Because We’re Here. Nell’aprile 2012, la loro ultima fatica intitolata Weather Systems.

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=HoW6pIqobrM[/youtube]

ANATHEMA (live acustico)
special guests: L’ALBA DI MORRIGAN, NUDE e “I Want You” di Antonio Pannullo (Vernissage)
Domenica 27 Ottobre 2013 – apertura cancelli ore 20:00
Costo biglietto: Euro 20,00
Prevendita ufficiale 
Evento Facebook 

Foto: Marco de Niet

© Riproduzione Riservata

Commenti