Nella terza giornata di Serie B, primo successo per i rosanero, 3-0 sul campo del Padova. Ottimo e meritato pari per i granata sul campo del forte Empoli.

Gattuso allenatore del PalermoGattuso è salvo, almeno per ora, il suo Palermo ha conquistato il primo e meritato successo in campionato, e può ora guardare e lavorare con più serenità al proseguo della stagione. Nel posticipo domenicale i rosanero hanno avuto la meglio sul Padova (che sarà felice di non incontrare più per tutto il girone di andata compagini siciliane), per 3-0, il tecnico palermitano ha deciso di puntare su Di Gennaro (fortemente voluto in estate perché lo conosce dai tempi della primavera del Milan) titolare, e i fatti gli hanno dato ragione, infatti è stato proprio l’ex Spezia al minuto 27 a sbloccare il risultato su un invitante assist di Hernandez, l’uruguaiano sul finire della prima frazione di gara ha portato i suoi sul 2-0, grazie ad un calcio di rigore concesso forse un po’ troppo generosamente dal Sig. Mariani (apparso non in grandissima serata), per un presunto fallo su Di Gennaro in area veneta.

Nella ripresa i rosa hanno amministrato il punteggio, reggendo bene alla reazione del Padova, grazie alla buona prova del reparto difensivo, da segnalare l’ottima gara del rientrante Munoz, apparso subito in ottima forma, il risultato è stato arrotondato nel finale grazie ad un ottimo contropiede iniziato da Morganella e concluso dal cecchino Hernandez, che in un sol colpo fa pace con tecnico e tifosi.
Da segnalare prima durante e dopo l’ottimo clima sugli spalti fra le due tifoserie “gemellate”, che si sono ritrovate dopo 17 anni.

L’altra siciliana, è ormai candidata quasi ufficialmente ad essere la vera sorpresa in positivo del torneo cadetto. Visto il meritato pareggio ottenuto contro un’altra forza del campionato, l’Empoli, nonostante sono passati in svantaggio nel primo tempo, grazie ad un eurogol messo a segno da Moro che dalla distanza ha battuto l’incolpevole Nordi, i granata non si sono scomposti più di tanto, e sono riusciti ad imporre il proprio gioco con personalità e sono giunti meritatamente al pareggio a metà ripresa, grazie all’ultimo arrivato Iunco, che subentrato dalla panchina si è fatto subito trovare pronto, bagnando il suo esordio in maglia granata con il primo goal.

Soddisfatto della prova dei suoi a fine gara Mister Boscaglia ha speso parole d’elogio per i suoi giocatori, che se nella prossima giornata di campionato non perderanno contro la Reggina, raggiungeranno il traguardo di un anno di imbattibilità, e scusate se è poco.

© Riproduzione Riservata

Commenti