Siria, liberato il giornalista italiano, inviato della Stampa: di lui si erano perse le tracce nell’aprile scorso.

Domenico-QuiricoIl giornalista italiano della Stampa Domenico Quirico è libero. Non si avevano sue notizie dal 9 aprile 2013, mentre si trovava in Siria come inviato di guerra. Solo il 6 giugno scorso fu diffusa la notizia che era ancora vivo. “Notizia magnifica, abbiamo avuto la magnifica notizia da Emma Bonino e Enrico Letta. Sappiamo che è stata già contattata la famiglia”: commenta il direttore de La Stampa, Mario Calabresi. “Erano esattamente cinque mesi che aspettavamo questa notizia, commovente telefonata del ministro degli Esteri Emma Bonino”. ha scritto Calabresi sul suo Twitter.

In questi 150 giorni di tensioni, scrive La Stampa nel pezzo che annuncia la liberazione del suo cronista, “tantissimi sono stati i segni di solidarietà: associazioni, giornali, siti, televisioni, il sindacato giornalisti e molte persone hanno manifestato la loro vicinanza esponendo un nastro giallo che significa semplicemente ‘ti aspettiamo’ . Il 1° giugno il momento più emozionante: l’appello video delle figlie Metella ed Eleonora fa il giro di tv e web del mondo arabo”.

© Riproduzione Riservata

Commenti