Negli anticipi della seconda giornata i partenopei battono fuori casa il Chievo per 4-2. Nell’altro anticipo serale, i bianconeri battono la Lazio per 4-1.

juveIl messaggio è chiaro, facciamo sul serio da subito, lo scudetto è una cosa che riguarda solo noi. Questo sembrano aver detto Juve e Napoli dopo gli anticipi di Serie A del sabato a chi pensa minimamente di inserirsi nella lotta per il titolo.

Nell’incontro delle 18 disputato al Bentegodi, gli uomini di Benitez hanno faticato solo nel primo tempo, per colpa di una difesa, che forse è da rivedere (non è da escludere qualche colpo nel reparto arretrato in questi ultimissimi giorni di mercato), che è sembrata troppo ferma e distratta in occasione dei due goal del Chievo,quelli del temporaneo 1-1 e 2-2, messi a segno entrambi da Paloschi, le marcature erano state aperte dal sempre più straordinario leader e trascinatore Hamsik (segnerà più reti di Gerrard del Liverpool di Benitez?), e dal neo acquisto Callejon autore di due goal in due partite.

Nella ripresa i partenopei si sono presentati in campo più concentrati, e si sono riportati in vantaggio per la terza volta grazie al solito Hamsik, nel finale è arrivata la marcatura più attesa e lieta della giornata quella del “pipita” Higuain, che pone così fine ad una settimana molto travagliata.

Nel posticipo del sabato sera, il tornado Juve si riabbatte sulla Lazio, dopo venti minuti bianconeri avanti già per 2-0, grazie ad una doppietta messa a segno da Vidal, imbeccato due volte in area laziale prima da Pogba e dopo da Bonucci, ed entrambe le volte molto freddo e abile nel battere Marchetti, la partita viene riaperta da Klose, che finalmente riesce a realizzare il primo goal in carriera contro la Juventus, il primo tempo si chiude sul 2-1.

Nella ripresa la partita in pratica dura meno di venti minuti, le distanze di due goal vengono ristabilite grazie alla prima marcatura stagionale di Vucinic, e subito dopo i biancocelesti restano in dieci per l’espulsione per doppia ammonizione di Hernanes. Nel finale chiude la partita sul 4-1 l’Apache Tevez che da buon top player qual’è mette a segno la terza rete in tre gare ufficiali in maglia bianconera.

© Riproduzione Riservata

Commenti