La top-model australiana rendere omaggio a Cicciolina in un servizio fotografico curato da Sebastian Faena e Julia von Bohem per “V Magazine”.

Cicciolina-e-Miranda-Kerr
Capelli lunghi color platino, coroncina di fiori in testa e abiti in pizzo che lasciano poco spazio all’immaginazione. Così vedremo la bella modella ex angelo di Victoria’s Secret e moglie di Orlando Bloom, in un servizio fotografico su “V Magazine” di settembre.

miranda-kerrGli scatti realizzati dal fotografo Sebastian Faena ritraggono la top model nei panni della star a luci rosse degli anni ’70, Ilona Staller alias Cicciolina. Miranda Kerr appare provocante e disinibita, come fu Ilona Staller, che grazie alla Kerr, che la interpreta divinamente, rinnova la sua carica erotica di quando era giovanissima.

Cicciolina, icona sexi degli anni 70/80, un’epoca di grande mutamento sociale, divenne famosa in tutto il mondo per essere la prima attrice a luci rosse ad essere eletta in un Parlamento. Grazie al fondamentale sostegno politico di Marco Pannella riuscì ad essere eletta nelle fila del Partito Radicale nella X Legislatura (1987), dove ottenne ben 20.000 preferenze.
Fondatrice insieme alla collega Moana Pozzi del Partito dell’Amore con il quale la pornoattrice si candidò alle elezioni del 1989.

Chissà se la bellissima Miranda era a conoscenza di questo singolare Guinness dei Primati quando ha indossato quella parrucca bionda. L’unico commento della modella è stato il messaggio scelto per accompagnare uno degli scatti sul suo Instagram: “Le bionde si divertono di più!”

© Riproduzione Riservata

Commenti