La prima penna in grado di riconoscere gli errori ortografici e segnalarli attraverso una vibrazione. Un progetto in crowdfunding

lernstift-pen
Lernstift nella lingua tedesca significa penna per imparare. Ed è proprio questo ciò che si prefigge questa penna: molto diversa rispetto a quelle che siamo abituati ad utilizzare solitamente, si tratta infatti di un modello in grado di riconoscere gli errori ortografici e segnalarli attraverso una vibrazione.

L’idea iniziale per la realizzazione di questa penna speciale è venuta a Falk Wolsky, sviluppata poi assieme a Daniel Kaesmacher (la brutta copia di Dave Grohl), mentre osservava la moglie alle prese con la correzione dei compiti del figlio.

L’apparecchio offre diverse modalità di correzione: Ortography, che rivela gli errori ortografici e fa vibrare la penna in caso di parola scritta in maniera sbagliata, Calligraphy, che verifica la forma delle lettere per evitare problemi nella leggibilità del testo.

La penna dispone inoltre di connessione Wi-Fi integrata e può essere collegata a uno smartphone o a un pc per caricare testi scritti online e condividerli sui social network.

Al suo interno trova posto un micro-pc su cui gira Linux (il che garantisce una piattaforma Open su cui poi ci potranno essere sviluppi di terzi) e, secondo me la cosa più interessante, non ha un sensore ottico di movimento (come si potrebbe subito pensare) ma il riconoscimento delle lettere scritte viene effettuato attraverso un accelerometro ed un giroscopio.

Chiunque può sostenere questo progetto, l’investimento minimo è pari a 150 dollari. In cambio del contributo versato sarà possibile ricevere una delle prime penne prodotte.

Attualmente a poche ore dalla scadenza, le raccolta fondi è arrivata a poco più del 20% per cui non credo che la vedremo prossimamente appoggiata sui banchi dei nostri figli.

Fonte: leganerd

© Riproduzione Riservata

Commenti