Serie B 2013/2014, per la Sicilia l’anno “dell’insolito” Derby fra Palermo e Trapani

Anno 2010, mese di maggio, il Palermo manca per un soffio l’accesso ai preliminari di Champions League. Il Trapani, in virtù del probabile biscotto fra cugini mazaresi e il Milazzo, non raggiunge la Lega Pro. A distanza di tre anni queste due realtà calcistiche siciliane fino ad allora vicini solo geograficamente, si troveranno clamorosamente a disputare lo stesso campionato, vista la promozione nella serie cadetta per la prima volta nella loro storia del Trapani.

La distanza fra le due compagini sembra essere tanta, il valore di mercato dei rosanero supera i 58 milioni di euro, contro i 5,5 milioni dei granata, e nonostante questa abissale differenza c’è molta attesa e curiosità fra tifosi e addetti ai lavori per vedere all’opera le due compagini siciliane nella serie cadetta.

Ma l’attesa più grande è per la tredicesima giornata di campionato, che vedrà gli undici di Gattuso e Boscaglia affrontarsi al Renzo Barbera. Come finirà?

I derby sono sempre una partita a se, dove i pronostici non sempre vengono rispettati. Da notare che i tifosi rosanero potranno contare sull’apporto dei tifosi del Mazara e del Marsala rivali storici del Trapani, che sicuramente organizzeranno una trasferta nel capoluogo siciliano per sostenere gli “amici” palermitani.

Adesso, non resta che aspettare il 9 novembre di quest’anno, giorno in cui le due squadre si affronteranno con la speranza che a trionfare sia sempre lo Sport.

© Riproduzione Riservata

Commenti