Sono legate ad Al Qaida le minacce che porteranno domenica 4 agosto alla chiusura di molte ambasciate americane in paesi musulmani. La sicurezza sarà rafforzata anche per le ambasciate in Europa come quelle di Roma e Madrid


“Credibili e gravi” le minacce terroriste che hanno spinto l’amministrazione Obama a chiudere domani 4 agosto decine di ambasciate in Medio Oriente, Nord Africa e Asia centromeridionale. Lo rivela un alto ufficiale del Dipartimento di Stato, parlando in forma anonima ai media Usa.

Centinaia di Marine sono pronti a fornire il loro apporto per aumentare la sicurezza, alle ambasciate americane a Roma, a Madrid e negli altri Paesi dell’Europa meridionale e del Nord Africa, su richiesta del Dipartimento di Stato. Lo scrive la Cnn online.
La Gran Bretagna chiuderà la sua ambasciata in Yemen domenica e lunedì a causa di “aumentate preoccupazioni per la sicurezza”. Lo ha reso noto il Foreign Office.
Nuovo allarme al Qaida lanciato dal Dipartimento di Stato rivolto a tutti i turisti americani che intendono volare in Medio Oriente, in Nord Africa e nella Penisola arabica. Un ‘travel altert’ che scade il 31 agosto.

Nella nota diffusa dal Dipartimento di Stato, si sottolinea che ‘”i cittadini americani continuano a essere potenziali obiettivi di attacchi terroristici”. “Secondo recenti informazioni – prosegue il comunicato – al Qaida e organizzazioni affiliate stanno programmando attentati, e potrebbero concentrare i loro sforzi nel periodo che va da oggi alla fine di agosto”. ”I cittadini americani – chiede il ministero degli Esteri Usa – devono quindi assumere tutte le precauzioni e adottare le misure di sicurezza appropriate per proteggersi durante il viaggio”.
Si chiede quindi a tutti di registrare il proprio piano di viaggio nel sito web del Dipartimento di Stato e iscriversi al programma Step, Smart Traveler Enrollment Program, in modo da ricevere tutte le informazioni e gli aggiornamenti sulla sicurezza e i dati delle ambasciate o i consolati piu’ vicini.

© Riproduzione Riservata

Commenti