Codice Temporale di Silvio Porzionato è il titolo della mostra a cura del MacS (Museo Arte Contemporanea Sicilia) di Catania, che, da domenica 21 luglio 2013, è stata inaugurata nell’incantevole cornice del Castello di Calatabiano

CASTELLO DI CALATABIANO (CT) – Silvio Porzionato è un talentuoso pittore figurativo che predilige la pittura ad olio ed acrilico su tele di grandi dimensioni. “Codice temporale” è il titolo della sua mostra inaugurata domenica 21 luglio 2013, a cura del MacS (Museo Arte Contemporanea Sicilia) di Catania nell’incantevole cornice del Castello di Calatabiano. La mostra, che sarà visitabile fino al 6 gennaio 2014, è composta da ben 112 dipinti che narrano l’incedere del tempo mediante volti di personaggi dai magnetismi percepibili, che protendono al reale, nei quali è possibile riflettersi.

Alberto Agazzini e Silvio Porzionato
Alberto Agazzini e Silvio Porzionato

Alberto Agazzani, curatore artistico del MacS, ha definito Porzionato un ritrattista infallibile che “lancia la nuova, inedita sfida a Chronos attraverso un’installazione composta da oltre cento ritratti, ognuno dedicato ad ogni anno di una ideale vita: una galleria sterminata di ‘specchi di Chronos’ resa ancor più suggestiva dalla severità delle mura millenarie del castello”. Il Direttore del MacS Giuseppina Napoli, ha dichiarato: In linea con la filosofia del MacS, che intende perseguire un’unione tra passato e presente, tra antico e contemporaneo, in un dialogo con la storia dell’arte di tutti i tempi, abbiamo scelto di portare la personale ‘Codice Temporale’ di Silvio Porzionato, talentuoso artista piemontese, in un luogo che unisce in sé tempo e memoria e che è il sito perfetto per apprezzare le straordinarie opere di questo artista che restituiscono visivamente il tempo dell’uomo”. E in effetti, guardando le bellissime opere, non si può che restare meravigliati e piacevolmente sorpresi da un così grande talento.

Silvio Porzionato
Silvio Porzionato

Biografia. Silvio Porzionato (Moncalieri, 6 Giugno 1971) è un pittore figurativo che predilige la pittura ad olio ed acrilico su tele di grandi dimensioni. Nelle sue opere prevale l’uso cromatico del bianco e nero su vari toni di grigio. La sua attività espositiva ha inizio nel 2007. In quell’anno è selezionato al “Premio Arte Mondadori”. Nel 2010 vince il premio della critica a “Saluzzo Arte” e realizza un’opera permanente per il Museo d’Arte Urbana di Torino. Prende successivamente parte a numerose mostre collettive e personali. Nel 2011 è selezionato per la 54. Biennale di Venezia, esponendo sia all’interno del Padiglione regionale che del Padiglione Italia a Torino, Sala Nervi.

© Riproduzione Riservata

Commenti