Atterraggio d’emergenza in America per un Boeing 737: il carrello dell’aereo non si apre. Dieci dei 150 passeggeri a bordo sono rimasti feriti.


Grande paura all’aeroporto La Guardia di New York dove un Boeing 737 della compagnia Southwest Airlines è atterrato senza che il carrello anteriore si sia aperto. L’aereo, che era partito da Nashville, in Tennesse, aveva a bordo 150 passeggeri. Alcuni di loro, circa una decina, sono rimasti feriti a causa dell’incidente. Alcuni sono stati portati in ospedale ma nessuno, comunque, sarebbe in gravi condizioni. In seguito all’atterraggio d’emergenza, l’aeroporto di New York è rimasto temporaneamente chiuso e il velivolo, con il “muso” appoggiato sulla pista, è stato circondato dai mezzi di soccorso. “È stato un impatto molto forte – ha raccontato uno dei passeggeri – e l’aereo è come rimbalzato sulla pista. Temevo che si sarebbe spezzato in due”.

Pochi giorni fa l’incidente di San Francisco – Poteva essere una tragedia – hanno spiegato le autorità aeroportuali – sottolineando come per fortuna non si siano sviluppate fiamme, nonostante l’attrito della parte anteriore della carlinga con l’asfalto sia stato prolungato. Solo due settimane fa un Boeing 777 dell’Asian Airlines si è schiantato sulla pista dell’aeroporto di San Francisco. In quel caso il bilancio dell’incidente è stato ancor più drammatico: tre persone sono morte e altre 180 sono rimaste ferite.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=NvtcKBtGBxQ[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti