Per la comunità religiosa le donne diffondono volgarità e rovinano il digiuno degli uomini durante il Ramadan”


Nel distretto di Karak nel Pakistan nordoccidentale, gli ulema hanno imposto alle donne di non uscire di casa per andare al bazar o al mercato se non accompagnate da un uomo di famiglia.
Il divieto per ‘immmoralità’ è stato stabilito in un incontro tra leader ed esperti religiosi, presieduto dall’ex capo del distretto Hafiz Ibn-i-Ameen tenutosi ieri nella moschea di Karak.
“Abbiamo deciso che le donne non possono andare ai bazar senza un familiare di sesso maschile – ha detto alla France presse l’imam Maulana Mirzaqeem – chi andrà al mercato da sola verrà consegnata alla polizia. Diffondono volgarità e rovinano il digiuno degli uomini durante il Ramadan”.
Secondo la cultura pashtun, è dunque immorale che le donne escano sole, tanto più se questo accade durante il mese sacro di digiuno per i musulmani, il Ramadan.
I negozianti di Karak inoltre, sono stati invitati a non vendere a donne pakistane che circoleranno da sole senza la compagnia di un parente di sesso maschile.

Si allarga ancora di più il campo dei divieti: non solo alle donne è vietata l’istruzione, la scelta del marito, guidare l’automobile e uscire la sera, ora non potranno neanche più uscire durante il giorno per recarsi al mercato.

© Riproduzione Riservata

Commenti