Ai Nastri d’Argento, il 6 luglio scorso, la giovane cantante Thony ha stregato il palco del Teatro Antico di Taormina con la sua performance unplugged (VIDEO)

Ai Nastri d’Argento 2013 non è stata solo la canzone “Amor mio” scritta da Cesare Cremonini per il film “Padroni di casa” di Edoardo Gabriellini e interpretata da Gianni Morandi a distinguersi. Con “Flowers Blossom”, una giovane cantante ha stregato letteralmente il palco del Teatro Greco di Taormina. Si chiama Thony, nome d’arte di Federica Victoria Caiozzo, è nata a Palermo ed è stata la vera rivelazione dei Nastri d’argento 2013.

La cantante ha infatti rapito letteralmente il pubblico del teatro intonando sul palco, chitarra e voce, l’intensa “Flowers Blossom” tratta dal film “Tutti i santi giorni” di Paolo Virzì. Anche chi non la conosceva ha amato la canzone e apprezzato notevolmente la sua performance. Gli applausi per lei, infatti, sono stati fra i più convinti della serata.

Nel 2011 si era fatta conoscere sul Web con l’album solista With the Green in My Mouth, prodotto indipendentemente insieme al fonico e produttore Stefano Mariani. Ed è proprio con questo album pubblicato su Internet che viene contattata da Paolo Virzì per occuparsi della colonna sonora del film “Tutti i santi giorni”, dove il regista successivamente le affida anche il ruolo di protagonista. Ed è grazie a questo film che nel 2013 Thony riceve la nomination al David di Donatello come migliore attrice protagonista.

Per la canzone Flowers Blossom si aggiudica anche il Ciak d’oro nel giugno 2013 nella categoria “miglior canzone originale” e vince il Nastro d’argento come migliore colonna sonora. Una ragazza semplice ma con grinta da vendere è quella che è apparsa sul palco. Con abito lungo bianco e chitarra ha subito mostrato la sua bravura sin dalla prima strofa. “Non credo mi conoscete, mi chiamo Thony e questa è la mia canzone” ha detto intonando “Flowers Blossom”.

Nel silenzio generale la musica si diffondeva in un’atmosfera surreale dove tutti venivano trasportati da quella melodia e soprattutto dalla splendida voce. Il tutto suggellato da un minuto di applausi. E ascoltando la canzone ci si sente in pace con sé stessi e non si può che essere d’accordo sul talento di Thony e sulla sua bravura.

© Riproduzione Riservata

Commenti