Viabilità Italia e Ferrovie dello Stato presentano il calendario con le giornate ove sono previsti i maggiori flussi di traffico turistici. Luglio e Agosto i mesi caldi ma nessun bollino nero


E’ partito ieri il piano per la gestione della viabilità in vista dell’esodo estivo che, per la prima volta dopo diversi anni, non prevede alcuna giornata da “bollino nero”. Come ogni anno Viabilità Italia presenta il piano estivo, per indicare a chi si mette in viaggio giorni, tratte ed ore più critiche. Come evidenziato anche dai dati di Confesercenti, i mesi “caldi” per le autostrade italiane sono luglio e agosto e, sebbene quest’anno non siano previsti i “bollini neri”, non mancano quelli “rossi” che devono mettere in allerta le autorità e, quando possibile, suggerire ai viaggiatori partenze alternative.

Il calendario per l’estate corrente ha tenuto conto del progressivo cambiamento dei costumi degli italiani, con flussi di traffico meno concentrati in una sola giornata e distribuiti nei week end di tutta la stagione estiva lungo direttrici di traffico che portano verso le località turistiche.

Il piano “Estate 2013”, pubblicato sui siti del ministero e della polizia, prevede “Traffico intenso con possibili criticità”, ovvero da bollino rosso,  per i giorni 26, 27 e 28 luglio. Ad agosto tutti i weekend sono da bollino rosso, con attenzione per sabato 3  che potrebbe essere il giorno più difficile. A settembre l’unico periodo veramente critico è la sera del 1.

Per quanto riguarda gli spostamenti in treno, non  mancano le criticità. Ferrovie dello Stato spiega che gli spostamenti si concentreranno il venerdì pomeriggio e nell’arco dell’intera giornata nel sabato e nella domenica. A luglio è previsto ‘bollino nero’ per venerdì 12 e 19, ‘bollino rosso’ i giorni 13,14,20 e 21; ad agosto ‘bollino rosso’ i giorni 2,3,9 e 31; a settembre ‘bollino nero’ l’8 e ‘bollino rosso’ 1,6 e 9.
Gli spostamenti con maggiore traffico sono quelle verso la Puglia e la Calabria. Anche le città d’arte registrano buoni livelli di traffico, prime su tutte Roma, Venezia, Firenze e Napoli.

© Riproduzione Riservata

Commenti