Ministro Lorenzin Tumori in Campania e stili di vita cancerogeni

Cari concittadini campani, visto che i ministri Balduzzi e Lorenzin hanno subito capito che il nostro problema, circa le malattie irreparabili, nasce dalla nostra testa in quanto abbiamo “strani” stili di vita e visto che i nostri medici non lo hanno ancora capito per cui non sono in grado di correggerci e visto che i due citati ministri sono stati reticenti e allarmistici procurandoci stati ansiosi in aumento, problemi di coesistenza e di esistenza, mi sono sforzato di capire dove sbagliamo!

Voglio sottolineare che due ministri non possono impunemente dichiarare che i nostri stili di vita sono sbagliati per cui noi stessi siamo la causa delle nostre irreparabili malattie senza imporci, magari con l’esercito come è stato fatto per blindare le discariche per cui nessuno poteva controllare cosa vi sia stato sversato, quello che loro ritengono essere un sano stile di vita!

All’occorrenza devono anche attivare un ferreo cordone sanitario attorno alla Campania per evitare che i cancerogeni stili di vita campani possano essere esportati nelle altre regioni. Guardandomi in giro vedo che i Campani campano allo stesso modo degli altri cittadini italiani. Hanno alcuni vizi, però, che li espone al contagio cancerogeno. Hanno il vizio di respirare aria. Hanno il vizio di mangiare cibi e di bere acqua. Hanno il vizio di salutare dando la mano! Ecco dove sbagliamo!

Il “contagio” cancerogeno si può determinare quando respirando immettiamo nel nostro fisico aria (che può essere infetta). Quando ingeriamo cibo e acqua che possono essere infetti. Quando tocchiamo altri cittadini “infetti”.
Un Ministro non può causare “procurato allarme” e turbative alla testa dei cittadini dicendo loro che hanno stili di vita, praticamente, cancerogeni! Deve agire di conseguenza: se ha la certezza scientifica che gli stili di vita siano cancerogeni deve tutelare la salute de cittadini, deve prevenire i guai. Ci dica dove sbagliamo e perché e come dobbiamo agire! Subito! Altrimenti io non potrò più vivere serenamente sapendo che sto vivendo con uno stile di vita cancerogeno, come ha detto il Ministro!

Un ministro che dichiara “Tumori in Campania? Altre le emergenze che dipendono da stili di vita” probabilmente non è in grado di capire la gravità di quello che afferma e di valutare i danni ulteriori che sta arrecando ai cittadini! Certamente non è qualificabile come un difensore dell’ambiente e della salute dei cittadini! Ma allora per chi e che cosa fa il ministro?

© Riproduzione Riservata

Commenti