Il centrosinistra non riesce come aveva pronosticato a vincere nelle tre città capoluogo, unico sindaco del Pd è Garozzo che ha vinto a Siracusa. A Ragusa eletto invece Piccitto del M5S, mentre a Messina Ribaltone Accorinti il leader di “No Ponte”

Il M5S conquista il secondo sindaco di un comune capoluogo, Federico Piccitto infatti è il nuovo sindaco di Ragusa con oltre il 69% di preferenze ottenute nei ballottaggi per le elezioni amministrative in Sicilia. La vittoria del candidato del M5S non era per niente scontata non solo per lo scarso risultato raggiunto dal Movimento nel resto d’Italia alle ultime elezioni amministrative, ma anche perché Piccitto al primo turno aveva ottenuto solo un 15% di consensi. Lo sfidante Giovanni Cosentini, sostenuto dal Pd, Udc e dal Megafono, al ballottaggio però non è riuscito a mantenere il suo vantaggio e a battere il candidato del M5S, appoggiato anche da Sel. Grande soddisfazione di tutto il Movimento per la vittoria ottenuta a cominciare da Grillo che ha commentato la vittoria con un tweet: “Ragusa è a 5 Stelle! Federico Piccitto ha vinto e con lui tutti i cittadini ragusani”.

Vittoria a sorpresa a Messina dove Renato Accorinti, del comitato “No Ponte” è riuscito a battere il candidato del centrosinistra. Accoriti appoggiato solo dalla sua lista civica ha vinto con oltre il 52% su Felice Calabrò, candidato appoggiato da Pd, Udc, Sel, Megafono e Democratici Riformisti ,super favorito soprattutto perché nel primo turno non fu eletto per soli 59 voti. Renato Accorinti, 60enne pacifista è docente e tecnico della Federazione Italiana di Atletica Leggera. Il neo sindaco di Messina oltre ad aver fondato la rete No Ponte, contraria alla costruzione del ponte sullo stretto, è da sempre conosciuto per le sue battaglie pacifiste fin dagli anni settanta. Risultato scontato invece a Siracusa dove vince Giancarlo Garozzo sindaco renziano che viene eletto Primo cittadino col 53% delle preferenze. Proprio a Siracusa però l’affluenza è stata bassissima fermandosi al 35%, anche se in tutta la Regione il numero dei votanti è stato nettamente inferiore a quello del primo turno, solo il 46,% degli elettori infatti è andato a votare, con un calo del 21%.

[Fonte: Fanpage]

© Riproduzione Riservata

Commenti