Il neo eletto sindaco di Taormina il dott. Eligio Giardina, traccia un bilancio positivo del festival che oggi si chiude e guarda al regista Tornatore per il 60° anniversario del Taormina Film Fest

Luigi, Matteo, Luca sono i tre ragazzi di “The Pills” che hanno animato il pomeriggio dell’ultima giornata del Taormina Film Fest. A seguire l’intervento del sindaco di Taormina  che si è scusato per le difficoltà riscontrate dall’inagibilità del Palazzo dei Congressi assicurandone la funzionalità per l’anno prossimo.

Positivo è stato il suo giudizio sul festival, per il quale sta già costruendo un comitato d’onore che da domani dovrebbe pensare alla nuova edizione del Taormina Film Fest, in occasione del 60° anniversario.

Tra l’altro si sta pensando a nominare il regista Giuseppe Tornatore come presidente del comitato. Sono già previste le date del festival per l’anno prossimo: dal 14 al 21 giugno. “Taormina quindi è pronta perché il suo nome vada avanti”, ha detto il sindaco di Taormina.

Presenti anche gli sponsor Lancia e Green Network. La conferenza ha visto la presenza di Tiziana Rocca e di Mario Sesti. I risultati sono positivi, circa il 35% di pubblico in più rispetto all’anno scorso. “Un festival deve essere capace di trasmettere un bagaglio culturale. C’è una parte educativa nel festival e poi si finisce con il glamour”, ha detto Mario Sesti.

© Riproduzione Riservata

Commenti