Domenica u.s. un incendio rinforzato da vento forte ha colpito una vasta zona tra le campagne di Castelmola e Taormina


L’incendio è partito da zona Dammare e si è esteso fino a Palì arrivando anche in contrada Trupiano fino a Monte Petraro. In poche ore le fiamme hanno devastato, orti, giardini, hanno lambito case facendo molti danni. Macchia mediterranea e alberi da frutto sono andati distrutti. Devastazione e sgomento perché nessuno ha avvisato i vigili del fuoco o la forestale appena è iniziato l’incendio, la prima telefonata ai vigili del fuoco è arrivata alle 14.30 dopo che da almeno un’ora c’era fumo.

Il Comitato Amici delle Contrade nella persona di Antonella Gullotta fanno un appello chiedono a tutti gli abitanti delle contrade e a tutti coloro che avvistano un incendio di avvisare immediatamente i vigili del fuoco 115 o la forestale 1515 o la protezione civile di Giardini Naxos 3356944263 o il numero verde della Protezione civile 800120434, meglio un allarme che una tragedia.

Infatti domenica durante questo incendio persone anziane e malate sono state colte di sorpresa il fumo e il calore hanno creato molta paura. Inoltre chi non conosce le zone o chi non sa come spiegare ai soccorsi come arrivare all’area interessata dall’incendio chiami il numero del Comitato 3888183491 è un numero acceso H24 provvederemo noi a chiamare e a spiegare ai soccorsi dove devono andare.

Purtroppo individuare i responsabili di tale scempio è difficile, l’omertà e l’ignoranza è il terreno fertile di tali disastri, però si chiede a tutti una sensibilità maggiore per le nostre zone che sono ormai senza più alberi e che appena cominceranno ad esserci i primi temporali creeranno, come ogni anno, frane e smottamenti che procureranno problemi a tutti, non solo agli abitanti delle contrade, ma anche a chi abita a valle dei torrenti che inevitabilmente si trascineranno solo devastazione.

Si chiede a tutti la massima sensibilità, un’attiva collaborazione e un’attenta salvaguardia del territorio.

Il Coordinatore Gullotta Antonella

© Riproduzione Riservata

Commenti