Alle 19 l’affluenza nei 142 comuni siciliani chiamati al voto è del 32,65%, secondo il dato fornito dall’ufficio elettorale della Regione siciliana, che non ha dato il raffronto con le precedenti consultazioni

Il dato alle 19 fa registrare una flessione netta nella città iblea (-9,03%). Variazioni minime nel capoluogo etneo (+0,1%), in quello aretuseo (+0,81%) e in quello peloritano (-0,94%)

Tra i quattro capoluoghi di provincia al voto, Catania, Messina e Siracusa sono sostanzialmente invariate, Ragusa in netto calo. Nel Comune etneo è andato al voto il 30,54% degli elettori, contro il 30,53% delle precedenti consultazioni comunali, con appena un +0,1% di scarto. Anche Siracusa è in lieve rialzo (+0,78) rispetto alle precedenti amministrative: 32,36%, contro il 31,54%.

Lieve flessione a Messina: 35,55% contro il 36,48 (-0,94%). Forte calo, invece, a Ragusa: 30,01%, mentre alle scorse comunali l’affluenza era stata del 39,03% (-9,03%).

Il rilevamento delle 12 (11,49%) è stato dato con parecchio ritardo e senza la comparazione con le precedenti amministrative, a causa del problema verificatosi a Gravina, dove le operazioni di voto sono cominciate tardi per un refuso nelle schede elettorali sul nome di un candidato sindaco.

© Riproduzione Riservata

Commenti