Sin dall’annuncio ufficiale proveniente da Google,  i Google Glass sono continuamente sotto i riflettori e ogni volta sembra esserci qualche nuovo limite per questi occhiali a realtà aumentata. Questa volta il limite è la pornografia, che non sarà accettata in alcuna maniera sui nuovi occhiali del colosso di Mountain View.

Dopo l’esclusione delle applicazioni per il riconoscimento facciale, Google ha infatti comunicato tramite un post ufficiale che non saranno tollerati contenuti correlate alla nudità, raffigurazioni di atti sessuali o qualsiasi altro materiale sessualmente esplicito. Tutto ciò per evitare di diffondere qualsiasi idea e contenuto sulla pedopornografia tramite il proprio dispositivo.

Questo annuncio arriva in seguito ad alcune voci che vedevano MiKandi al lavoro su una nuova app per adulti contenente materiale, appunto, non adatto ai minori. Google ha subito chiarito la propria posizione, promettendo che se verranno a conoscenza di contenuti pedopornografici non si faranno scrupoli a contattare le autorità e a cancellare l’account Google degli utenti coinvolti.

MiKandi però non ha del tutto abbandonato il progetto, ma ha fatto sapere che modificherà il tutto per renderlo conforme alle nuove regole di Google, ma l’applicazione verrà creata. Ora però bisognerà vedere se riuscirà a sbarcare sui Google Glass, perché big G è stata molto chiara su questo punto.

© Riproduzione Riservata

Commenti