Consigli da seguire soprattutto quando si invecchia e l’organismo si indebolisce


Il sistema immunitario umano è paragonabile a un muro che oppone resistenza all’attacco di virus, batteri, parassiti e anche alla trasformazione di cellule sane in tumorali.

Importante quindi mantenere attiva e in salute questa barriera. Ma in che modo?

Le indicazioni sicure, che gli studi hanno confermato con evidenze scientifiche certe, sono:

  • bando alle sigarette perché il fumo è un infiammatorio;
  • cinque porzioni al giorno di frutta e verdura che rafforzano le difese;
  • evitare sovrappeso e obesità facendo almeno trenta minuti di attività fisica al giorno, perché l’adipe in eccesso manda dei segnali che “confondono” le funzioni immunitarie;
  • tenere bene a mente la parola “moderazione” sia a tavola che nelle altre attività.

Mentre le direttive consigliate, ma ancora in attesa di conferma, riguardano l’introduzione delle sostanze seguenti:

  • il salmone perché ricco di vitamina D che serve a evitare le infezioni respiratorie e a preservare una buona risposta immunitaria;
  • le carote, le zucche e i tuorli d’uovo che contengono beta-carotene, un precursore della vitamina A utile a mantenere le cellule sane;
  • la frutta secca che grazie alla vitamina E potenzia la risposta del corpo agli attacchi;
  • l’aglio che contiene allicina, un antimicrobico;
  • i funghi, ricchi di selenio e betaglucano, insostituibili nell’attivare i globuli bianchi;
  • lo zinco che blocca la moltiplicazione dei virus, ma senza esagerare perché altrimenti inibisce le immunità;
  • la vitamina C e l’echinacea da assumere soprattutto in caso di malattie da raffreddamento perché ne limitano la durata, senza però prevenirle;
  • la propoli che allontana le infezioni perché ha funzioni antinfiammatorie e antibatteriche.

[Fonte: WiseSociety.it]

© Riproduzione Riservata

Commenti