Bella prova dell’italiano che ha strappato applausi. Nadal, che finora non ha convinto, negli ottavi sfiderà Nishikori


Kei Nishikori e Mikhail Youznhy sono i primi qualificati del sabato agli ottavi di finale. Il giapponese ha sconfitto un nervosissimo Benoit Paire sul Lenglen e al prossimo turno incontra Rafa Nadal che ha battuto in tre set un buon Fognini.
Passa il turno anche Richard Gasquet che ha battuto in tre set Davydenko e ora aspetta il vincitore della sfida tra Wawrinka e Joanowicz.

Si completano oggi gli incontri di terzo turno del tabellone maschile del Roland Garros. Djokovic e Nadal tenteranno di raggiungere Federer, Ferrer e le altre teste di serie già qualificate, ieri, agli ottavi.

Entrambi giocheranno, nel pomeriggio, sul Centrale. Dopo pranzo, Nadal affronta il nostro Fabio Fognini, terzo avversario non proprio malleabile che segue le sfide, vinte, con Brands e Klizan nelle quali Rafa ha palesato qualche incertezza, perdendo, in entrambe il set iniziale. Tra i due c’è un unico precedente, disputato tre settimane fa, agli Internazionali di Roma. Netto il successo dell’iberico 6-3; 6-1 contro un Fognini più indolente e discontinuo del solito. Non credo che Fabio riuscirà a impensierirlo più di tanto. Pronosticare la conquista di un set sembra già un azzardo.

A seguire, il match più atteso di giornata, quello tra Novak Djokovic e Grigor Dimitrov che si ritrovano dopo l’incredibile vittoria del bulgaro, al secondo turno, del Master di Madrid. Ricorderete tutti quella partita, quasi uno psicodramma per Nole incapace di arginare la verve dell’avversario e nervoso con il pubblico madrileno che fischiava sonoramente ogni suo reclamo arbitrale. Entrambi arrivano alla sfida odierna senza aver perso nemmeno un set. Dimitrov è un avversario tostissimo ma non credo che il serbo si faccia battere di nuovo.

Negli altri match di giornata, il più interessante è sicuramente Wawrinka-Janowicz che si disputerà sul campo 2 ma che avrebbe meritato un diverso palcoscenico come il Lenglen. Vi segnalo anche Haas-Isner, un confronto di stili tra la tecnica sopraffina del tedesco e il servizio-dritto del gigante americano.

[Fonte: Blogo.it]

© Riproduzione Riservata

Commenti