Cina: Neonato salvato nel wc affidato a genitori e nonni materni. Le autorità hanno creduto alla versione della 22enne secondo la quale il piccolo sarebbe caduto accidentalmente nello scarico


Il neonato cinese finito nello scarico del water è stato riaffidato alle cure della madre, una 22enne cinese che abita a Jinhua, nella provincia orientale dello Zhejiang. Le autorità locali infatti hanno creduto alla versione della donna che sostiene di aver inaspettatamente partorito il piccolo mentre era seduta sul gabinetto della sua casa, e sono giunti alla conclusione che si sia trattato solo di un incidente.
Secondo la ricostruzione effettuata dalle forze dell’ordine cinesi, la ragazza aveva tenuto nascosto la sua gravidanza e non si è resa conto del parto imminente non riuscendo quindi ad evitare che il piccolo cadesse nel water e poi nel tubo di scarico.La giovane donna avrebbe poi chiesto aiuto al padrone di casa che ha allertato i soccorsi che hanno tratto in salvo il neonato.

Il neonato è stato dimesso. Il piccolo, che ha riportato alcuni tagli sul volto e sugli arti ma complessivamente sta bene, è stato ricoverato in ospedale per cinque giorni, dove è stato messo anche in un’incubatrice, finché i medici hanno deciso che era fuori pericolo e lo hanno dimesso.
Le autorità cinesi quindi hanno stabilito che il piccolo poteva tornare tra le braccia della madre. A questo punto appare inutile la richiesta di adozione avanzata da molte persone tra cui anche il calciatore romeno Adrian Mutu, ex attaccante della Fiorentina.
Intanto secondo alcune voci il presunto padre del bambino avrebbe intenzioni di sottoporsi a un test di paternità per accertarsi che il piccolo sia effettivamente suo figlio.

[Fonte: Fanpage.it]

© Riproduzione Riservata

Commenti