Il difensore francese, che ha rinunciato ad un ruolo come tecnico delle giovanili, vuole giocare ancora per due anni


Eric Abidal al termine della stagione lascerà il Barcellona. La sua avventura con i blaugrana nessuno la dimenticherà, perché le vicende personali del difensore francese fanno parte della storia del calcio. E nessuno dimenticherà nemmeno questa conferenza stampa d’addio in cui il trentaquattrenne difensore in lacrime ha fatto capire che si aspettava un’offerta dai catalani, che però hanno pensato a lui solo per il settore giovanile. Queste le parole di Abidal: “Voglio continuare a giocare e volevo farlo qui, ma non è possibile. Non ho ricevuto nessuna offerta, se arriveranno le valuterò. Io mi sento benissimo, ho 33 anni e voglio giocare almeno altre due stagioni. I medici dicono che sto bene e allora non è il momento di ritirarsi. Preferirei restare in Europa, anche perché i medici che mi seguono sono qui, ma vedremo. Devo parlare con mia moglie: le bambine a Barcellona stanno benissimo, si sono inserite, la scuola va bene e sarebbe un peccato spostarle. Ripeto, quando arriveranno offerte vedremo. Ringrazio il Barca per tutto, ma mi cerco un’altra squadra”.

No al settore giovanile. Abidal potrebbe tornare a giocare con Lione. Il presidente Rosell, che era presente alla conferenza stampa assieme a Zubizarreta, ha spiegato perché il francese era stato scelto come tecnico delle giovanili: “Per tre ragioni. Primo perché sa di calcio, secondo perché ha un carattere educativo non comune, è un ottimo padre e terzo per la sua umanità: è perfetto per trasmettere i nostri valori e la nostra idea di calcio”.

[Fonte: Fanpage.it]

© Riproduzione Riservata

Commenti