La showgirl si sfoga e racconta la sua verità: “É il padre di mia figlia, e voglio che lei lo conosca, ne ha il diritto”

Mario Balotelli non si è presentato per il test del Dna. Lo ha raccontato Raffaella Fico al settimanale Chi, durante un servizio in cui ha mostrato la piccola Pia, la bambina nata lo scorso dicembre che sarebbe figlia del calciatore.
Raffaella rivela perché sia di vitale importanza per lei: “Nessun segnale di apertura. Ho proposto a Mario di sottoporci tutti (io, lui e la piccola) al test del Dna presso una sede imparziale e indiscutibile. L’ho fatto convocare, ma senza successo, non si è presentato”
“Io gli voglio ancora bene, ma non mi manca e non mi interesso alle sue nuove storie. Certo, mi capita di vederlo in tv o sui giornali, ma la cosa non risveglia niente di assopito. Neanche rancori. In fondo, mi ha fatto il regalo più bello del mondo”.
Il test Raffaella lo vuole esclusivamente per il bene della figlia: “Cambierebbe una cosa sola: che mia figlia potrebbe sapere che ha un papà su cui, un domani, potrà contare. Poi, spero che Mario, a quel punto, si assuma le sue responsabilità,non solo economiche. Il motivo per cui voglio che Mario faccia il test del Dna è essenzialmente morale. Mia figlia Pia ha diritto anche all’affetto del papà”.

© Riproduzione Riservata

Commenti