Primavera senza precedenti: 120mila a letto con la febbre: bronchite, tosse, mal di gola e febbre alta

influenza mette ko gli italiani

Pioggia, vento, addirittura neve al Nord: una pazza primavera sta mettendo a dura prova la salute degli italiani. Una stagione «davvero atipica, che sta provocando un importante strascico della stagione dei malanni, con sindromi simil-influenzali che interessano oggi circa 120mila italiani».

A tracciare il bilancio è Fabrizio Pregliasco, virologo dell’università di Milano che aggiunge: «Per il periodo si tratta certamente di un record. Numeri simili, almeno negli ultimi tredici anni, da quando è attiva la rete di sorveglianza influenzale, non si erano mai registrati».

Bronchite, tosse, mal di gola, starnuti, naso che cola e a volte anche febbre alta e voce che cala di intensità. Questi i sintomi più comuni che si stanno manifestando a causa soprattutto dei numerosi sbalzi termici ai quali siamo sottoposti in questo periodo. Un periodo – aggiunge – atipico perchè solitamente in questa stagione i casi di sindrome simil-influenzale sono di meno, attorno ai 60mila.

La sintomatologia è per lo più respiratoria e proprio per questo può essere confusa con le forme allergiche tipiche della fase primaverile. L’importante è non sottovalutare questi malanni – dice ancora Pregliasco – visto che possono manifestarsi delle sovrainfezioni batteriche. E’ il caso dello streptococco, molto diffuso fra i più piccoli, che può dare febbre anche molto alta.

© Riproduzione Riservata

Commenti