Zlatan Ibrahimovic chiede la cessione: “Ancelotti via da Parigi? Forse vado anch’io”. Nel suo futuro ancora Italia

Zlatan Ibrahimovic

“Carlo Ancelotti è meglio di Mourinho e nel caso dovesse andare via, non so se resterei al Psg”. Zlatan Ibrahimovic gela i tifosi del Psg. “Voglio continuare a vincere con lui, penso abbia fatto un lavoro fantastico e non voglio che parta. E’ unico”. Con queste dichiarazioni, con Ancelotti vicino al Real Madrid, lo svedese ha di fatto chiesto la cessione al club di Leonardo.

L’intervista di Zlatan Ibrahimovic a Telefoot ha trovato subito una conferma nell’incontro tra lo svedese e la dirigenza del Psg. “Se Ancelotti va via da Parigi – ha detto Ibra -, forse vado via anch’io”.

“Non voglio che Ancelotti parta – ha dichiarato Zlatan durante l’intervista -, il Psg ha bisogno di un allenatore che sappia gestire una squadra internazionale. Non ho mai avuto un allenatore come lui: sono stato abituato alla disciplina di Capello e Mourinho, ma Ancelotti è diverso, più paziente e responsabilizza i giocatori. Ho avuto grandi allenatori, ma mai uno come lui. Se dovesse andare via, non so se resterei dove sono. Voglio continuare a lavorare con lui”.

Ibra potrebbe tornare in Italia, dove la Juventus da tempo sta seguendo le sue vicende contrattuali. A patto che però lo svedese decida di tagliarsi lo stipendio.

© Riproduzione Riservata

Commenti