Presentata ai “Salesiani” la candidatura a sindaco di Eligio Giardina e la sua coalizione in vista delle elezioni

Eligio Giardina

Convention ai “Salesiani” per Eligio Giardina che davanti a una sala gremita ha presentato la sua candidatura a sindaco e la coalizione che lo sostiene con sei liste collegate: “Giardina sindaco” (Vittorio Sabato) “Taormina Città Viva” (Salvo Cilona), “Idea Lavoro” (Enzo Scibilia), “Intesa Democratica” (Antonio D’Aveni), “Taormina Futura” (Bruno De Vita) e “Taormina 2013” (Pina Raneri).

“Mi candido – ha detto Giardina – con la determinazione di poter dar vita ad una concreta rinascita della nostra città. Insieme a tutti i candidati delle nostre liste vogliamo fare qualcosa di importante per Taormina, con un programma in grado di affrontare le emergenze del presente e che possa rappresentare un volano anche per le future generazioni”. Giardina tra i vari punti programmatici ha parlato della “necessità di rotazione dei dirigenti comunali e nuove politiche finanziarie, tagliando gli sprechi e a tutela dei servizi essenziali per il cittadino, sostegno al reddito per i nuclei più poveri, riduzione della pressione fiscale su Imu e Tarsu, e puntare inoltre sulla gestione del Palacongressi, l’iter per la Fondazione Taormina Arte, i servizi sociali e la scuola”. Lo stesso Giardina si è impegnato a “devolvere a scopi benefici parte del suo eventuale compenso di sindaco”.

© Riproduzione Riservata

Commenti