Uno strano stipendio pagati all’estero. Dei 23 milioni di euro percepiti a Striscia, 15 sono andati a Ezio Greggio (residente a Monaco) e 8 a una società sita a Dublino

Ezio Greggio

Chi l’avrebbe mai detto… Ezio Greggio potrebbe essere delle prossime vittime di Striscia La Notizia. Avete capito bene. Se le indagini dell’Agenzia delle Entrate a suo carico dovessero scovare qualcosa di sporco sui suoi conti (rigorosamente esteri), come riporta un dettagliato articolo sul Fatto Quotidiano, lo showman sarebbe il primo caso di conduttore “attapirato”.

Del suo ricco cachet, 23 milioni di euro versati in 4 anni da Mediaset (24mila euro a puntata), dal 2009 al 2013, 15 sono finiti direttamente a lui, che risiedendo però nel principato di Monaco, uno dei paradisi fiscali più noti, dovrebbe versare allo stato italiano una ritenuta del 30% sul totale anziché del 40% e oltre che dovrebbe sborsare se residente in Italia. Gli altri 8 sono andati alla Wolf Pictures Ltd, società con sede a Dublino a cui il conduttore ha ceduto i diritti sulla sua immagine, poi venduti a Mediaset.

A tutto ciò si aggiunga che la residenza monegasca, riporta sempre il Fatto non vale a Greggio solo vantaggi fiscali. È capitato infatti che per partecipare a una puntata di Paperissima, ai 60mila euro di cachet ne siano stati aggiunti 25mila per le spese di viaggio da Monaco. Come si dice, se tre indizi fanno una prova, questi di sicuro fanno un bel Tapiro.

© Riproduzione Riservata

Commenti