Polemiche a Varese per la decisione del Comune di dare la cittadinanza onoraria a Mussolini: lite tra Pd e Pdl

Benito Mussolini

Lite a Varese sulla cittadinanza onoraria che il Comune assegnò a Benito Mussolini nel 1924, cioè tre anni prima che il Duce decidesse di istituire la Provincia. A riferirlo e’ il quotidiano La Prealpina.

Ad ottobre il consigliere del Pd Luca Conte ha presentato una mozione per chiedere di revocarla. E nella prossima seduta del Consiglio sarà votata. Ma non tutti sono d’accordo. Giacomo Cosentino, Pdl (ex An), intende rigettare la proposta. ”L’ architettura del centro di Varese – ha osservato – risale al periodo del Fascismo e quindi revocare la cittadinanza a Mussolini sarebbe una decisione contro la storia”.

Il vicecapogruppo della Lega, Andrea Porrini, ha spiegato che ”il giudizio sui dittatori è un conto, altro è la cittadinanza onoraria a Mussolini che ha deciso per Varese capoluogo e Varese provincia”. ”A ben guardare – ha aggiunto – dovremmo censurare chi, di recente, ha cercato in tutti i modi di cancellare la nostra Provincia”, ovvero Mario Monti.

© Riproduzione Riservata

Commenti