Sette milioni di italiani al voto tra Roma e oltre 560 Comuni. Eventuali ballottaggi previsti il 9 e 10 giugno

elezioni 2013

Saranno circa sette milioni (3.305.273 maschi e 3.590.428 femmine) gli italiani chiamati alle urne domenica 26 maggio e lunedì 27 per l’elezione di sindaco, consiglio comunale e consigli circoscrizionali in 564 comuni di regioni a statuto ordinario e della Sardegna. Tra questi ci sono due capoluoghi di regione (Ancona e Roma, quest’ultima sicuramente la sfida più importante) e 14 di provincia (Avellino, Barletta, Brescia, Iglesias, Imperia, Isernia, Lodi, Massa, Pisa, Siena, Sondrio, Treviso, Vicenza e Viterbo).

Si potrà votare nelle sezioni di appartenenza domenica dalle 8 alle 22 e lunedì dalle 7 alle 15. Le operazioni di scrutinio inizieranno lunedì subito dopo la chiusura della votazione e l’accertamento del numero dei votanti. Se nessun candidato raggiungerà la maggioranza assoluta al primo turno gli eventuali ballottaggi sono previsti domenica 9 giugno, sempre dalle 8 alle 22, e lunedì 10 giugno, dalle 7 alle 15.

Domenica 26 maggio si svolgeranno anche le elezioni regionali della Valle d’Aosta e quelle del sindaco e del consiglio comunale di Pergine Valsugana, in provincia di Trento, con eventuale turno di ballottaggio domenica 9 giugno. Il voto, in base ai dati dell’ultima revisione semestrale delle liste elettorali, interesserà 16.301 elettori (7.942 maschi e 8.359 femmine).

Le elezioni comunali in Sicilia si svolgeranno invece domenica 9 e lunedì 10 giugno, con eventuali turni di ballottaggio domenica 23 e lunedì 24 giugno.

© Riproduzione Riservata

Commenti