Microsoft presenta al mondo la sua nuova e attesissima console: stavolta non è solo una piattaforma per giocare

X Box One

Xbox – a new generation revealed: il mistero è svelato. Inizia ufficialmente l’avventura della nuova console Micosoft, presentata nel corso di un evento conclusosi pochi minuti fa al quale, probabilmente, era collegato in streaming mezzo mondo. E allora, com’è? Ecco tutte le informazioni fondamentali emerse durante la conferenza.

Prima di tutto: si chiama Xbox One, che sta a indicare la sua vocazione di sistema unico e integrato per i giochi, la tv e l’intrattenimento in generale. All in one, semplice, completo: le parole chiave della presentazione. Ci viene mostrata anche la console nella sua forma fisica: linee squadrate, nero dominante, superfici lucide, una curiosa sezione che divide la macchina in due. Ha una sua eleganza e a prima vista ci pare convincente. I dati tecnici sono ancora evasivi, ma per certo monta il lettore Blu-ray e 8 GB di RAM.

Ammiriamo anche il controller, un’evoluzione dell’attuale (che in effetti ha poco da cambiare); niente innesti touch o altro, in stile Sony.
Il nuovo Kinect non è più una periferica opzionale ma una parte integrante del sistema. È completamente ridisegnato in modo da essere più veloce e preciso; percepisce il bilanciamento, le rotazioni, l’impatto e la profondità dei movimenti.

© Riproduzione Riservata

Commenti