L’avvocato Perdichizzi presenta eccezioni in oggetto alle procedure determinatesi dopo pronunciamento del Tar

l’avv. Giuseppe Perdichizzi

L’avv. Giuseppe Perdichizzi ha fatto mettere a verbale nella mattinata di oggi, presso l’Ufficio elettorale, alcune eccezioni in riferimento ad una delle liste (lista “Giardina sindaco”) riammesse dal Tar alla competizione elettorale. “In via preliminare – si legge nell’atto – si fa osservare che la sentenza n.1475 resa nel ricorso 1208/2013 sia dispositivo nel dispositivo in calce che nella narrativa fa riferimento alla lista Giardina 2013 che non risulta tra le liste presentate, pertanto il provvedimento non può avere esecuzione se non previa una rituale correzione da parte del giudice che ha emesso il provvedimento sollecitato dalla parte interessata. Il Tar ha annullato i provvedimenti impugnati solo relativamente alla circostanza che il vizio lamentato non era da intendersi sostanziale. Se cosi è il giudice amministrativo ha acclarato la sussistenza del vizio formale sanabile secondo la procedura di cui all’art. 18 c.2  3/60. L’annullamento parziale del provvedimento adottato dalla commissione, e l’ammissione della lista alla competizione, è subordinata alla regolarizzazione della documentazione ai sensi della citata norma e comunque entro il termine di 24 ore decorrente dall’atto di conoscenza della possibilità di poter sanare, costituito dalla data della pubblicazione della sentenza sul sito G.A., non essenso in siffatta ipotesi necessario che la Commissione comunichi ai delegati la decorrenza del termine. L’avvenuta regolarizzazione deve essere ritualmente verbalizzata dalla Commissione e solo successivamente si può dare corso al sorteggio”.

 

 

© Riproduzione Riservata

Commenti