Tra i Prossimo obiettivi anche Foursquare. L’acquisto del microblog e le novità sul sito di foto incuriosiscono i bookmaker: si scommette sulle prossime mosse Yahoo!

Flickr

Le immagini al centro: più spazio alle foto, meglio se in alta definizione grazie all’archivio di un terabyte: sono i pilastri del rilancio di Flickr annunciato da Yahoo! insieme all’acquisto di Tumblr.

Le differenze con la precedente versione della piattaforma di condivisione foto sono evidenti al primo colpo d’occhio: la homepage rimuove gli spazi bianchi e propone un mosaico di immagini. Lo spazio di archiviazione lievita per tutti gli utenti, gratis, a un terabyte.

Una novità, quest’ultima, che incentiva a condividere foto di qualità sempre maggiore. «Quanto è grande un terabyte? – si legge sul blog di Yahoo! – Abbastanza da contenere le foto che potresti scattare ogni ora nei prossimi quaranta anni». Possibile anche scegliere la versione senza pubblicità o quella pro, e più spazio anche ai video: si possono caricare fino a tre minuti di clip in HD da 1080p, quanti ne si vuole. Flickr fa parte di Yahoo! dal 2005. Oggi ha oltre 87 milioni di utenti che hanno contribuito con 8 miliardi di foto.

Le recenti mosse della società statunitense hanno incuriosito i bookmaker, che hanno aperto le giocate su quello che potrebbe essere il prossimo acquisto: il primo nome in lavagna è quello del social netwok Foursquare che si gioca a 2.50 ma Taptu, un lettore che aggrega le notizie preferite in un’unica app, segue di poco a 4.50. In terza posizione, Evernote, l’evoluzione in digitale di un quaderno o un blocco per gli appunti, a quota 6.50. Rara, unico servizio che consente di sperimentare l’accesso a tutta la musica desiderata senza pubblicità ad un costo inferiore a quello di un singolo brano. Si gioca invece a 19.00 mentre Zynga, società specializzata nello sviluppo di videogiochi e Pinterest, social network fondato nel 2010 e dedicato alla condivisione di fotografie, video ed immagini vengono offerti entrambi a 21.00.

© Riproduzione Riservata

Commenti