La compagnia aerea low cost di Pulvirenti ha cessato le proprie operazioni nell’agosto 2012: ma un anno dopo sono ancora tanti i punti da chiarire. Qual’è la verità?

Antonino Pulvirenti

Cosa si nasconde dietro il fallimento della Wind jet? Un’inchiesta pubblicata nelle scorse ore da Livesicilia ha ripercorso le tappe che hanno portato al crack della nota compagnia di volo catanese e il grande buco causato dalla cessione, alla stessa Wind Jet, del logo aziendale al prezzo di 10milioni di euro. E ancora, i segreti dei dipendenti in cassa integrazione, i mancati rimborsi di migliaia di biglietti venduti mentre la società falliva e le vere vittime di cui nessuno parla: i 220 lavoratori dell’indotto, licenziati da un giorno all’altro senza ammortizzatori sociali.

Wind Jet, come si ricorderà, è la compagnia aerea low cost italiana nata nel 2003 a Catania per volontà di Antonino Pulvirenti, imprenditore della grande distribuzione alimentare Fortè e da alcuni anni presidente del Catania Calcio. Ha operato con una flotta di 12 Airbus su rotte nazionali e internazionali soprattutto verso il nord ed est Europa. La sede legale è a Catania, e le basi operative sono situate presso gli aeroporti di Catania, Palermo e dal 2011 di Rimini-Miramare. Wind Jet è stata la prima compagnia low cost italiana, con oltre 2.900.000 passeggeri trasportati nel 2008. Dall’11 agosto 2012, a causa di problemi finanziari, la compagnia ha cessato le proprie operazioni; non sono state ancora aperte le procedure concorsuali, in attesa dello sviluppo di una serie di opzioni alternative di salvataggio, sia con Alitalia che con altri offerenti.

Secondo quanto riportato da Il Sole 24 Ore, la crisi di Wind Jet sarebbe da imputare alla sfavorevole situazione economica internazionale, all’aumento del costo delle materie prime, ad alcuni incidenti ed eventi eccezionali, come ad esempio l’acquisto del brand Wind Jet dalla controllante Meridi per 10 milioni di euro. Ma qual’è la verità?

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=UuxXgnDLTao&feature=player_embedded#at=24[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti