Microsoft conferma la fine del mese di Maggio come data di lancio di Surface Pro, il proprio secondo tablet della famiglia Surface basato su architettura Intel Core e abbinato a OS Windows 8. Suggerimenti per l’acquisto

Microsoft Surface

Microsoft ha annunciato ufficialmente che il tablet Surface Pro verrà reso disponibile sul mercato italiano a partire dal prossimo 30 Maggio, in contemporanea con altre nazioni.

In Europa oltre all’Italia inizieranno a vendere questo prodotto anche Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Lussemburgo, Olanda, Norvegia, Portogallo, Spagna, Svezia e Svizzera.

A precedere questo lancio di una settimana il debutto nel Regno Unito, previsto per il 23 Maggio, nazione per la quale sono noti i prezzi di vendita di questo tablet: 719 sterline per la versione da 64 Gbytes di memoria e 799 sterline per quella da 128 Gbytes. Per il mercato italiano, alla luce di questi prezzi, possiamo ragionevolmente attenderci un listino di 899,00€ IVA inclusa per la versione da 64 Gbytes e di 999,00€ per quella superiore, anche se sembra esserci margine per una riduzione di alcune decine di Euro rispetto a quanto qui indicato.

Surface Pro, lo ricordiamo, è il secondo tablet sviluppato da Microsoft. Basato su un design molto simile esteriormente a quello di Surface RT, differisce da quest’ultimo per l’architettura alla base e per il sistema operativo. Surface RT, come il nome lascia facilmente intendere, è abbinato a OS Windows RT e utilizza un’architettura ARM. Surface Pro è abbinato a Windows 8 con hardware Intel basato su piattaforma Core.

Come possiamo facilmente dedurre dalla scheda tecnica qui riportata i due tablet condividono numerose funzionalità base. Windows Pro è una soluzione più potente, oltre che più costosa e ingombrante, maggiormente adatta alla creazione di contenuti rispetto a quanto non sia Surface RT. In entrambi i modelli troviamo chassis che integera il kickstand, dispositivo che permette di appoggiare in verticale il tablet su una superficie piana, oltre alla compatibilità con Type Cover e Touch Cover, le due differenti cover che integrano una tastiera al proprio interno.

© Riproduzione Riservata

Commenti