L’idea di Pierre Lescure discutere la Francia: applicare una tassa sull’acquisto di ogni tablet e smartphone

tassa su smartphone e tablet?

Apple e Samsung, ma non solo, si troveranno, per una volta, non a farsi la guerra ma uniti fianco a fianco contro la Francia. Per sostenere la cultura Parigi sta pensando di applicare una tassa sull’acquisto di ogni tablet e smartphone venduto nel Paese.

Questa la misura centrale del piano che il giornalista-imprenditore Pierre Lescure presenterà oggi a Francois Hollande.

Per Lescure, riferisce Le Figaro , mentre è complicato convincere i francesi a versare un obolo per ogni brano o video scaricato, è più semplice riuscire a spremere fondi extra dai super-telefonini da 400 a 700 euro ai quali, chi può permetterseli, non intende rinunciare.

Una seconda misura consisterebbe nel facilitare le offerte «legali» di download, semplificando l’iter di passaggi sui vari media, che impone che un film sia disponibile prima al cinema, poi in televisione a pagamento e infine alla televisione gratuita. Dato che il finanziamento arriverà dai terminali, i film potrebbero essere disponibili più rapidamente su tutte le piattaforme digitali ed essere così scaricati legamente.

© Riproduzione Riservata

Commenti