Il sindaco di Taormina ribadisce ufficialmente che non prenderà parte alla competizione elettorale: “non ci sarà nessun ripensamento, non ci sono le condizioni. Sereno e convinto di questa mia scelta che ho fatto già da tempo” 

Mauro Passalacqua

“Nessun ripensamento, non mi ricandido”. Così Mauro Passalacqua ha confermato ufficialmente nelle scorse ore la sua decisione di non prendere parte alla competizione elettorale per il rinnovo delle cariche amministrative a Taormina.

Alle elezioni del 9 e 10 giugno l’attuale primo cittadino non ci sarà e lo ha ribadito al suo rientro nella “Perla” dopo una trasferta per impegni istituzionali.

“Confermo quanto ho già detto in Consiglio comunale – ha spiegato Passalacqua – e sottolineo l’assenza di contenuti programmatici in questa tornata elettorale. Non tornerò indietro sulla mia valutazione. Credo che chiunque vinca queste elezioni non potrà poi governare. Vedo nelle liste tanta gente che ha già condannato la città ad anni difficili che hanno portato alla situazione attuale. I cambi di casacca non possono cancellare la storia politica recente della città e un calderone nel quale da una parte e dall’altra ci si è trovati poi tutti. Ci sono troppe persone che hanno condizionato le Amministrazioni precedenti la mia e proprio quella che ho guidato io. Nei prossimi giorni comunque spiegherò in modo più dettagliato la mia scelta. Adesso spero soprattutto, per il bene della città, che nessuno voglia alzare i toni, anche perchè in tal caso sarò sindaco sino al 10 giugno e mi riservo di rispondere ad eventuali attacchi”.

Passalacqua, dunque, smentisce i rumors che avevano ipotizzato un dietrofront in extremis. Nelle scorse ore sono giunte ancora proposte di ricandidatura dell’ultima ora, che il sindaco ha però respinto: “non mi faccio tirare dalla giacchetta per nessuno. Non avrebbe avuto alcun senso candidarsi senza avere le condizioni per amministrare la città. Sono sereno e convinto della scelta che ho fatto”.

Al contempo il sindaco ha precisato che incontrerà il suo gruppo per confrontarsi con i suoi più stretti alleati sulla linea da adottare per queste elezioni: “anche se ho deciso di non candidarmi sarò comunque leale e corretto sino all’ultimo con chi mi è stato accanto”. Nei prossimi giorni Passalacqua potrebbe indire una conferenza stampa.

© Riproduzione Riservata

Commenti