Conferenza stampa del candidato primo cittadino Eligio Giardina: “non attaccherò nessuno, la mia campagna elettorale sarà incentrata sul programma per la città”

Eligio Giardina

E’ stata presentata giovedì pomeriggio nella sala conferenze dei “Salesiani” la candidatura a sindaco di Eligio Giardina. A sostegno della sua corsa al vertice della casa municipale il gruppo “Taormina Unita” (sovrinteso da Vittorio Sabato), l’Udc (Mario D’Agostino, Antonio D’Aveni e Vincenzo Scibilia), ed inoltre “Taormina Città Viva” (Salvo Cilona, Vittorio Conti, Alessandra Caltabiano) ed il gruppo politico di Bruno De Vita.

Nel corso della conferenza stampa, Giardina ha manifestato l’intenzione di proporre alla città un programma di governo in grado di portare al risanamento finanziario dell’ente locale ed al rilancio socio-economico di Taormina, con particolare riferimento ovviamente al turismo.

Il candidato sindaco ha espresso anche la volontà di rivedere la situazione delle politiche finanziarie che a Taormina hanno portato in questi anni ad una pressione fiscale divenuta ormai insostenibile per i cittadini e gli operatori economici.

Giardina ha anche preannunciato che, in caso di elezione, disporrà il taglio dei costi della politica e dunque delle indennità sin qui in essere. Prevista, inoltre, l’abolizione dei telefonini personali forniti dal Comune agli amministratori e sinora a carico dell’ente locale e quindi dei cittadini.

“Non attaccherò nessuno in questa campagna elettorale. Bisogna guardare al futuro e non al passato. Parlerò alla gente – ha detto Giardina – ed esporrò con serenità il mio programma, le proposte della coalizione e le idee che intendiamo realizzare. Non farò comizi, ad eccezione di quello finale la sera del 7 giugno”.

“La nostra aggregazione – ha precisato Giardina – non è chiusa né blindata ma anzi è ancora aperta ad altri apporti di coloro i quali vorranno condividere insieme a noi il percorso che abbiamo avviato”.

 

© Riproduzione Riservata

Commenti