Nella capitale del turismo siciliano non c’è un punto di deposito per i bagagli di turisti ed escursionisti

turisti al Terminal Bus

Nella capitale del turismo siciliano non c’è un deposito bagagli. Si rinnova il malumore di diversi turisti e si ripropone, cosi, la problematica da tanti anni irrisolta dell’assenza di un punto a disposizione di turisti ed escursionisti, dove poter consentire a tutti i vacanzieri “mordi e fuggi” di lasciare borsoni, valige, zaini e attrezzature varie.

I turisti, ed in particolare quelli che arrivano al Terminal Bus di via Pirandello, si chiedono se ci sia un’area o uno spazio apposito dove poter lasciare i loro bagagli ma la rispostiva è negativa.

Da tempo, diversi commercianti e operatori turistici del posto evidenziano e lamentano ormai come a Taormina sia divenuto anche un rituale praticamente quotidiano quello degli escursionisti autonomi che chiedono invano dove poter depositare, anche solo per qualche ora, i loro borsoni. Non tutti d’altronde vanno negli alberghi, specie gli amanti di sentieri e percorsi naturalistici.

La cortesia viene chiesta direttamente ai commercianti, che anche per motivi di comprensibile disagio e per evitare di incorrere in problemi con la legge, si trovano costretti a declinare la richiesta stessa. Sono numerosi soprattutto coloro i quali scendono dai pullman al Terminal Bus e da lì vanno subito a caccia di un deposito, ignari che a Taormina non è previsto da nessuna parte.

Si tratta di un autentico paradosso, che nel 2013 non dovrebbe esistere in una località turistica, in un paese che vive di ospitalità e tanto più in una meta che si ritiene essere una “capitale del turismo siciliano”. Questo fondamentale servizio andrebbe pensato, con un pubblico incanto, e cosi approntato, magari, in un’area ad hoc da collocare proprio al Terminal Bus di via Pirandello.

© Riproduzione Riservata

Commenti