Il Pontefice pensa a una vera rivoluzione, che potrebbe presto cambiare profondamente la vita di molti fedeli

Papa Francesco

Trovare una soluzione per ridare l’Eucarestia ai divorziati risposati. La notizia, subito smentita dal Pontificio Consiglio per la Famiglia, è l’ennesima prova da parte di Papa Francesco di voler scardinare la rigida struttura della Chiesa per avvicinarla ancor di più ai fedeli.

Una missione che il Papa affronta ogni giorno con ogni mezzo, dalla scelta di un linguaggio più cordiale – il suo “Buon pranzo” con il quale ha salutato Piazza San Pietro durante il primo Angelus – al rifiuto dei paramenti, della limousine e dei lussuosi appartamenti vaticani. Il tutto per ricreare una Chiesa “povera per i poveri”, meno dogmatica e più accogliente. Sollevando anche questioni delicate, come la riforma dello IOR, l’Istituto per le Opere di religione, meglio conosciuta come la “banca Vaticana” perennemente al centro di scandali e inchieste.

Rivoluzione anche all’interno, quindi, come dimostra la sua decisione di voler riformare la Curia, riportando collegialità e dialogo all’interno della Chiesa Cattolica. Il lavoro da fare è ancora molto, c’è da sperare che tutte queste parole non restino mere promesse ma vengano messe in pratica, specie dopo gli scandali su Vatileaks. (A cura di A.Iannone)

© Riproduzione Riservata

Commenti